Arredamento montessoriano

Come creare la cameretta Montessoriana

Se dovete arredare o rinnovare la cameretta del vostro bambino ma non avete ancora idea di come iniziare, vi consigliamo un’opzione che sicuramente vi piacerà: lo stile Montessori.

L’arredamento Montessori si basa sulla creazione di un ambiente a misura di bambino, cioè di un ambiente più comodo, più accessibile e che consenta al bambino di muoversi in totale libertà nel “suo spazio”. Inoltre l’arredamento della cameretta Montessoriana è caratterizzato da linee semplici e da uno stile naturale.

Il metodo Montessori, oltre a sviluppare l’autosufficienza e la forza di volontà del bambino, ne incoraggia anche l’autonomia sotto molteplici aspetti:

  • intellettuale, formando un pensatore critico;
  • morale, favorendo il rispetto reciproco;
  • sociale, incoraggiando il lavoro tra coetanei;
  • emotivo, rafforzando la sicurezza del bambino attraverso il superamento dei limiti.

Ecco alcuni consigli da seguire durante la scelta dell’arredo per una cameretta montessoriana:

Arredamento Montessoriano

GAM rappresenta la storia stessa della nascita dell’arredamento montesoriano. GAM è oggi una delle tre aziende a livello mondiale i cui materiali sono approvati dall’AMI (Association Montessori Internationale )

I comandamenti per i genitori »

Tips and Tricks

COLORI

gli arredi devono essere preferibilmente chiari, per favorire la tranquillità e l’armonia del bambino. I colori chiari, inoltre, favoriscono una migliore qualità del sonno.

LETTINO

dimenticate le culle con le sbarre, che costringono il bambino ad essere dipendente da un adulto per muoversi. Suggeriamo lettini bassi, a prova di caduta e che consentano al bambino di salire e scendere dal letto in totale autonomia.

PAVIMENTI

consigliamo l’utilizzo di tappeti che permettano al bambino di assumere posizioni più agevoli per giocare liberamente e in sicurezza.

MOBILI

è importante che i diversi elementi di arredo abbiano delle misure in linea con le esigenze del bambino: l’altezza deve rispettare le proporzioni del bambino per favorirne l’indipendenza e la sicurezza durante le attività. L’obiettivo è di consentire al bambino di avere tutti gli oggetti di cui ha bisogno a portata di mano.

GIOCHI

devono essere sempre a portata di mano del bambino in modo che possa raggiungerli senza chiedere aiuto a un adulto. Cercate dei giocatoli che possano stimolare la sua fantasia. Suggeriamo di utilizzare anche i materiali per la cosiddetta “vita pratica” (es. scopa, lavandino) e, come principio generale, di articolare l’ambiente secondo attività congrue tra loro.

ACCESSORI

  • uno specchio infrangibile di fianco al letto è molto utile affinché il bambino possa guardarsi ed essere cosciente della propria immagine.
  • Un tavolino è sempre utile per avere a disposizione una superficie di gioco agevole e confortevole. E’importante che i bordi siano arrotondati per evitare i traumi durante le varie attività.
Come ultimo suggerimento vi consigliamo di eliminare tutti gli oggetti che possono risultare pericolosi per il bambino, come ad esempio i cordoni delle tende, i cavi, gli oggetti di cristallo, ecc. Prestate molta attenzione all’ordine: il fatto che ogni elemento sia in una determinata posizione farà capire al bambino che ogni cosa ha un suo posto e saprà dove cercare e riporre ogni gioco alla fine di ogni attività. Decori, quadri, lavagnette e fotografie devono essere collocati sempre ad altezza di bambino, in modo che possa osservarli autonomamente. Le immagini stimolano la creatività e la capacità di osservazione.